TuttoTv.info | tutte le info sulla tv

Nemo: promossi i servizi, bocciati i segmenti in studio

nemo-prima

Sono bastati 10 minuti di anteprima per far scappare il pubblico da Nemo – Nessuno escluso (il mercoledì su Rai2): davanti alla presentazione gli spettatori erano 1.248.000, per uno share pari al 4.71%, mentre il programma si è assestato su un netto di 854 mila spettatori pari ad uno share del 3.78%. 


Un debutto flop. Il dato non migliora granché neanche se andiamo a vedere i target dall’età meno avanzata. Lo share sul pubblico 15-64 anni è pari al 4.42% mentre sugli under 35 si ferma al 4.13%.

Nei mesi scorsi la stampa lo aveva annunciato come una sorta di versione Rai de Le Iene (Alessandro Sortino è nel dietro le quinte, Enrico Lucci ci mette la faccia). Ma sarebbe ingiusto limitarlo a questo; nel programma c’è anche Valentina Petrini (ex Piazzapulita) che porta le sue inchieste di valore e la confezione del programma è diversa da quello di Italia 1.

Ma una eco del programma Mediaset c’è. Ed arriva subito la prima sensazione di déjà-vu. Il geniale Enrico Lucci cura un servizio sulle piccole Miss. Un servizio simile lo aveva già confezionato per Le Iene e ieri – non sappiamo quanto casualmente – è stato addirittura riproposto da Barbara d’Urso a Pomeriggio 5 come punto di partenza per un talk in studio.



Ma il giudizio sui servizi non può che essere positivo. Nel complesso sono curati, ben fatti e danno parecchi spunti di riflessioni. Negativo è, invece, il nostro giudizio sui segmenti in studio. In un set ansiogeno –  in cui un vidiwall pende inesorabilmente sul palco – si alternano momenti pregevoli (come l’intervista al giornalista Domenico Quirico) a momenti “trascurabili” (come il sermone di Francesco Facchinetti sulla società nel 2050). Giudizio sospeso su Lucci: l’esperimento di chiuderlo in uno studio, almeno sulla carta, era folle; non sappiamo ancora dire se la trovata sia davvero una follia o un’avanguardia surreale e dadaista.

La sensazione è che il programma sia un mix un po’ confuso di cose già viste: servizi di pregio e inutili spazi-sermone in cui guru improvvisati richiamano quello che fu il tratto distintivo di certe trasmissioni di Fazio e Saviano, i monologhi.

Ricordiamo che il programma, anche se molto diverso nella sua impostazione, va idealmente a sostituire Virus di Nicola Porro nel palinsesto di Rai2. Per ora l’operazione, almeno dal punto di vista degli ascolti, sembra sulla strada del fallimento: il talk del giornalista adesso conduttore di Matrix, nella scorsa stagione, non era andato particolarmente bene ma aveva ottenuto una media di share pari al 4.38% con 981 mila spettatori medi. Nemo ha tutto il tempo per crescere ma l’andamento degli ascolti della prima puntata non lascia molto spazio alle speranze.

NEWS

email: info@tuttotv.info

SOCIAL

TuttoTv.info Canale 5 Fanpage Una Vita Bitter Sweet

BLOG SEGNALATO DA:

Categorie

ARCHIVIO

ottobre: 2016
L M M G V S D
« set   nov »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Favicon Plugin made by Cheap Web Hosting