TuttoTv.info | tutte le info sulla tv

I GETTONI D'ORO DEI QUIZ TV: QUANTO VALGONO VERAMENTE?

Fronte e retro di un vecchio gettone d'oro della Rai

Tutti noi, di fronte alle grandi vincite di quiz, game show o reality rimaniamo a bocca aperta e la voglia di tentare la fortuna televisiva ci assale. Molte volte ci chiediamo perché le vincite vengano pagate in gettoni d’oro e spesso ci domandiamo se i premi equivalgono effettivamente alle cifre dichiarate.

da "Libero", 16/12/2010

A tutte queste domande ci fornisce dettagliate risposte Alessandra Menzani su Libero di questa mattina (di cui riportiamo ampi stralci).

Partiamo dal capire perché i premi vengono pagati in gettoni d’oro e non in soldi:

i premi sono pagati sempre e soltanto in “gettoni d’oro”, perché una legge ministeriale stabilisce che non possono essere elargiti contanti (altrimenti sarebbe gioco d’azzardo, è la motivazione ufficiale), solo che queste monete sono in oro 750‰, non puro,quindi in ogni grammo di peso ci sono soltanto 0,750 grammi di metallo prezioso.

Tenuta presente questa proporzione quanto della cifra vinta, effettivamente finisce nelle tasche dei vincitori?:

Dalla cifra iniziale bisogna infatti togliere il 20% di tasse – nel caso di“giochi spettacolo”come quiz, reality e via dicendo – che viene trattenuto direttamente dalla rete (percentualeche sale per le lotterie e i giochi online,tassati al 25%), poi il 20% di IVA e infine la differenza tra il valore nominale e quello effettivo della vincita.

Nel momento in cui si hanno finalmente tra le mani questi gettoni e si decide di convertirli in denaro,chi li acquista li paga perciò un “tot” a grammo di oro puro, con una notevole perdita di valore: per avere una stima precisa bisogna dividere il peso di ogni gettone per 0,750 (la percentuale d’oro puro) e moltiplicare il risultato per il costo al grammo (32,5 euro la quotazione di ieri). Ecco, a questo punto chi non ha dimestichezza con i numeri non ci capisce più niente… e alla fine dei giochi si ritrova con appena il 60% – o giù di lì -quello che credeva di aver vinto.

E’ possibile che la rete proponga un pagamento tramite bonifico bancario:

anche in quel caso la cifra finale è quella risultante dalla decurtazione di tasse,IVA e dalla vendita dei fatidici gettoni d’oro.

Marcella Taralli, presidente dell’Associazione Quiz Italia l’Araba Fenice spiega che:

«Fino a una decina di anni fa i programmi televisivi potevano pagare con assegni oppure con buoni spesa o buoni viaggio, quindi il valore dei premi era effettivo mentre ora non è più così, quindi siamo tutti un po’ demotivati». «Un Mediaset aveva dei gioiellieri convenzionati, che acquistavano i gettoni togliendo solo il 20%, perché poi glieli rivendevano».

Facciamo un esempio concreto:

Mauro Marin, il trionfatore del Grande Fratello 10, dai 250.000 euro iniziali si è ad esempio visto togliere il 20% di Irpef, il 20% di IVA e 10.000 euro per cambiare l’oro: alla fine ho avuto 150.000 euro, dopo sette mesi.

E a questo punto viene fuori un altro problema, quello dei tempi di riscossione:

Sempre per legge, spiega la Taralli,«i premi vengono consegnati entro 180 giorni dalla chiusura del concorso». Il che vuol dire che il vincitore di una puntata di “Chi vuol essere milionario”o “L’eredità” deve comunque aspettare l’ultima puntata stagionale– anche se ha partecipato a settembre –e da quel momento avrà i soldi entro 180 giorni (ma Ferdi Berisa è riuscito ad ottenere il montepremi del “Gf 9”«tardissimo, dopo sette otto mesi»).

Insomma per sperare in una vincita televisiva bisogna avere fortuna e preparazione ma soprattutto pazienza e la consapevolezza che la cifra vinta è ben diversa da quella che poi ci si potrà mettere in tasca.

Nessun commento ancora

Rispondi

NEWS

ANTICIPAZIONI E TRAME

email: info@tuttotv.info

SOCIAL

TuttoTv.info Canale 5 Fanpage Una Vita Bitter Sweet

BLOG SEGNALATO DA:

Categorie

ARCHIVIO

dicembre: 2010
L M M G V S D
« nov   gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Favicon Plugin made by Cheap Web Hosting