TuttoTv.info | tutte le info sulla tv

Stanotte a Firenze, un buon documentario con troppe sbavature

Mettiamo subito in chiaro un concetto: Piero e Alberto Angela sanno fare bene il loro mestiere e sono ottimi professionisti della divulgazione scientifica, storica, archeologica e artistica. Il problema è capire se, nel 2016, quello è ancora il metodo giusto per fare divulgazione in tv… 


Non bastano le riprese in altissima definizione per essere al passo coi tempi. Facciamo un parallelo: vedere Stanotte a Firenze è stato come vedere un vecchio sceneggiato Rai con riprese ultra tecnologiche. Ma la fiction moderna è oggi la serialità americana: non solo una forma nuova ma anche una sostanza nuova!

I documentari di Alberto Angela tendono ad essere didascalici e didattici, ottimi da far vedere nelle scuole, ma inadatti per la televisione di oggi che ha la necessità di incuriosire e intrattenere e non solo di arida funzione pedagogica. Basta vedere le nuove tipologie di documentari (in gran parte americani) proposti dai canali del gruppo Discovery, per rendersi conto delle tendenze attuali.

Rispetto al padre, Alberto mostra una personalità più narcisistica che lo induce a mettersi al centro della scena. Questo è percepibile nei momenti in cui il linguaggio da sobrio diventa quasi teatrale, o quando intervista – senza dar loro troppa attenzione – gli ospiti.

Stanotte a Firenze non è certo un brutto prodotto, anzi!, ma appare un po’ vecchio e soprattutto pieno di sbavature.

Patetiche sono le scene in cui dei figuranti rappresentano personaggi rinascimentali: l’impressione di approssimazione è forte e fastidiosa.

Il punto più infimo è stato raggiunto però nel momento dell’intervista a Andrea Bocelli. In quei minuti qualcuno si è lasciato prendere la mano dagli effetti di post-produzione! Alberto Angela era sulla balconata del Duomo di Firenze e parlava insieme all’immagine del cantante proiettata sul muro del Duomo stesso. Neanche nelle tv commerciali negli anni ottanta si osava così tanto con gli “effetti speciali” (del cattivo gusto)!

Altro neo è stata la lunghissima durata della trasmissione… Per fortuna per venderlo all’estero il prodotto verrà tagliato, si potranno così eliminare anche certe imperdonabili sbavature!

LIBRI, CUCINA E TV: Benedetta Rossi e Antonella Clerici

ANTICIPAZIONI E TRAME

email: info@tuttotv.info

SOCIAL

TuttoTv.info Canale 5 Fanpage Una Vita Bitter Sweet

Categorie

ARCHIVIO

giugno: 2016
L M M G V S D
« mag   lug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Favicon Plugin made by Cheap Web Hosting