TuttoTv.info | tutte le info sulla tv

Non sparate (solo) sulla d’Urso!

Ieri il sito Davidemaggio.it ha assegnato i “Teleratti”, gli oscar al peggio della tv nostrana. 

Le nomination sono state decise da una commissione di giornalisti ed esperti sul mondo della televisione e poi sottoposte al voto del web.

A far incetta di “premi” è stata Barbara d’Urso che, secondo i votanti, rappresenta dunque il “male assoluto” della tv italiana.

Il giudizio è piuttosto ingiusto; la d’Urso non è né peggio né meglio del resto della tv italiana e mondiale.

Per chi, come noi, è un adoratore della conduzione minimalista di Maria De Filippi, la pomposità dello stile di Maria Carmela d’Urso non è certo il massimo.

Spesso troviamo in lei un eccesso di autoreferenzialità e di autocelebrazione ma rimane una grande professionista nonostante le sue bislacche facce tristi e commosse quando affronta temi tragici.

Barbara, attrice e conduttrice, ha alle sue spalle una carriera professionale di oltre 30 anni. Era a Mediaset quando Mediaset non esisteva, mentre quel “folle visionario” che è Silvio Berlusconi stava lanciando la sua creatura TeleMilano (poi Canale 5). Proprio il premier (secondo quanto rivelato da Alfonso Signorini) ha definito la d’Urso “sorriso di velluto e palle d’acciaio”.

La signora del pomeriggio è una gran lavoratrice e fervente aziendalista che evita i capricci di certe sue colleghe (il riferimento è ad una sua acerrima rivale…)

Pomeriggio Cinque non sarà il massimo dal punto di vista culturale (facciamola finita di credere ancora alla favola della funzione educativa della tv!) ma è un ottimo prodotto di intrattenimento nonostante che certi ambienti snob e radical-chic giudichino in maniera sprezzante i gusti del “popolo” considerato un minus habens.

La d’Urso è stata lungimirante e intelligente nel creare un rapporto speciale col suo pubblico a casa e in studio. Un rapporto da star popolare americana, in stile Oprah Winfrey.

A difendere la d’Urso non serviamo certo noi, quello che conta sono i risultati d’ascolto della sua trasmissione che ottiene sempre buoni risultati.

Su di lei pesa il flop di Stasera che sera! ma che non è certo l’unico della stagione, sia della Rai che di Mediaset.

Si accusa la d’Urso di fare una “tv del dolore” ma è un genere di cui sono disseminati tutti i palinsesti.

La televisione non ci impone niente, siamo noi a scegliere. Molti programmi chiudono per i bassi ascolti, gli altri tengono. Questa è la prova che l’unico giudice, per fortuna, resta il mercato e gli ascolti. E questi sembrano premiare Barbara. Per chi non è d’accordo esiste un aggeggio chiamato telecomando, tramite cui è il pubblico stesso a “costruire” la sua televisione.

Scopri il libro di Barbara d’Urso:

Rispondi

LIBRI, CUCINA E TV: Benedetta Rossi e Antonella Clerici

ANTICIPAZIONI E TRAME

email: info@tuttotv.info

SOCIAL

TuttoTv.info Canale 5 Fanpage Una Vita Bitter Sweet

Categorie

ARCHIVIO

maggio: 2011
L M M G V S D
« apr   giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Favicon Plugin made by Cheap Web Hosting