TuttoTv.info | tutte le info sulla tv

Facciamo che io ero…: lo show di Virginia Raffaele delude le aspettative

virginia-raffaele-p1

Più alte sono le aspettative, più alto è il rischio di deludere. E’ quello che è accaduto con la prima puntata di Facciamo che io ero… lo show di Virginia Raffaele in onda su Rai2


Abituati alle sue apparizioni sempre brillanti, pungenti e ficcanti, ieri sera abbiamo dovuto assistere ad uno spettacolo “annacquato” con testi più deboli del solito.

Facciamo che io ero… non è certo uno show da buttare ma ci si aspettava più incisività.

Bellissima scenografia in stile steam punk, anche se gli spazi del palco erano terribilmente simili a quelli dello studio di Colorado. Buona la fotografia e ottimo il montaggio che ha legato in maniera fluida i momenti in scena con le clip e con il dietro le quinte. L’editing ha permesso di rendere scorrevole uno spettacolo che immaginiamo dal vivo sia risultato lentissimo a causa dei tempi necessari per la preparazione delle varie maschere indossate da Virginia.

Ma nonostante il buon lavoro di confezionamento, lo show risentiva di una certa lentezza: nelle sue partecipazioni in altre trasmissioni, la Raffaele spara battute a raffica ma in due ore di show (per 4 puntate) tutto è sembrato troppo diluito.

Poco incisiva la presenza di Fabio De Luigi, ai limiti della noia l’intervento di Lillo e Greg, che continuano a riproporre all’infinito una gag non proprio riuscitissima.

A metà della serata anche la Raffaele ha ceduto all’autoreferenzialità tipica degli one man/woman show all’italiana e ha raccontato la storia della sua famiglia. In questi varietà della Rai il rischio autocelebrazione è sempre dietro l’angolo…

Durante la prima puntata dello show, Virginia ha lanciato dei nuovi personaggi. Azzeccatissima l’imitazione di Fiorella Mannoia che cala dal cielo per interrompere Gabbani, al quale non sembra perdonare di averla battuta a Sanremo.


Riuscitissime anche le imitazioni di Bianca Berlinguer e Michela Murgia anche se pensiamo che siano completamente inadeguate. Spieghiamoci meglio: le maschere di Virginia diventano dei tormentoni quando impersona personaggi pop che fanno parte dell’immaginario collettivo di un vasto pubblico. Con personaggi tutto sommato di nicchia, si rischia di perdere di vista l’obiettivo fondamentale. Un po’ come quando Crozza sul Nove imita Mannoni e la Botteri. Il pubblico a casa (a differenza di certi ambienti radical chic) non è così affascinato/ossessionato dal variegato mondo di Rai3.

Mal riuscito, e incomprensibile ai più, ci è sembrato il personaggio dell’attrice Saveria Foschi Volanti. Anche se non è stato usato il nome reale (perché?), questa maschera sembrava ispirata alla sorella di una modella ed ex prima signora di Francia. Esibizione per niente immediata.

Insomma, a fine puntata ci è rimasto l’amaro in bocca. Ci è sembrata un’occasione sprecata… Per fortuna a quell’ora iniziava Costanzo e abbiamo potuto percepire cos’è davvero uno spettacolo televisivo.

NEWS

email: info@tuttotv.info

SOCIAL

TuttoTv.info Canale 5 Fanpage Una Vita Bitter Sweet

BLOG SEGNALATO DA:

Categorie

ARCHIVIO

maggio: 2017
L M M G V S D
« apr   giu »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Favicon Plugin made by Cheap Web Hosting