TuttoTv.info | tutte le info sulla tv

DopoFestival: un’occasione sprecata (recensione)

dopofestival-2016

Sanremo 2016 è stata l’occasione (sprecata!) per il ritorno in tv, dopo 8 anni, del DopoFestival. Alla conduzione del programma sono stati chiamati Nicola Savino e la Gialappa’s Band con la partecipazione di Max Giusti


In molti, da anni, chiedevano il ritorno dell’appendice festivaliera notturna; gli ascolti sono stati buoni – sempre sopra i 2 milioni di spettatori e sopra al 40% di share – ma riteniamo che il DopoFestival 2016 si possa annoverare tra quelle che sono le “occasioni sprecate della tv”. Insomma, il programma ci ha deluso.

La confusione sembra regnare sovrana. Nicola Savino appare inadeguato e spaesato (lui giustifica i suoi errori con l’ora tarda; non era meglio, allora, scegliere un conduttore più nottambulo?). Savino colleziona un errore dietro l’altro, sembra che sia arrivato sul palco “al buio”, senza conoscere la scaletta. Non riesce a interagire con gli interlocutori e liquida tutti con bonari avverbi (assolutamente, benissimo, veramente…).

Il conduttore di Quelli che il calcio non è certo aiutato da quelli che dovrebbero coadiuvarlo. Staff tecnico e Gialappa’s Band sembrano più metterlo in confusione che sostenerlo. La regia è poco reattiva, se si parla di qualcosa o di qualcuno in studio, spesso l’inquadratura giusta manca. Mancano anche i microfoni e talvolta gli ospiti si trovano a muovere la bocca senza emettere suoni, come pesci in un acquario. Gli ospiti vanno e vengono in modo disordinato sul palco, dietro il povero e disorientato Savino che perde quel poco di concentrazione che gli rimane dopo l’una di notte. Inoltre, lo sventurato non sa mai se le clip previste sono pronte…

La Gialappa’s Band appare strabordante nei commenti (mandando ancor più in confusione il povero Savino). Quando calcano la mano, quelli della Gialappa’s risultano pesanti più che ironici.

Non si capisce bene che tipo di trasmissione sia il DopoFestival. Ci sono i giornalisti che potrebbero interagire coi cantanti ma lo spazio a loro riservato è pochissimo e spesso le loro domande vengono liquidate senza permettere un confronto con gli artisti. Più che un approfondimento è un “cazzeggio” che scivola, involontariamente, in qualcosa di inconcludente e con poco senso.

Unica nota positiva sono le imitazioni di Max Giusti (Elton John, Francesco De Gregori, Bono Vox). Perchè quando Max Giusti non fa Max Giusti è davvero bravo…

ANTICIPAZIONI E TRAME

email: info@tuttotv.info

SOCIAL

TuttoTv.info Canale 5 Fanpage Una Vita Bitter Sweet

Categorie

ARCHIVIO

febbraio: 2016
L M M G V S D
« gen   mar »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
29  

Favicon Plugin made by Cheap Web Hosting