TuttoTv.info | tutte le info sulla tv

Tra riforma Rai e arrivo di Netflix, quali prospettive per la televisione?

E’ estate e – scoop! – fa caldo… Quest’anno forse più degli anni scorsi; quest’anno, inoltre, non ci sono grandi eventi sportivi, e tutto nel mondo della televisione sembra essere in pausa, in attesa del prossimo autunno “caldo” (caldo pure questo…).  


E’ estate e – puntuali come i servizi dei tg sul caldo -arrivano spettatori e addetti ai lavori che si lamentano che “in televisione non c’è niente, solo repliche”. L’accusa è vera in gran parte ma non bisogna dimenticare alcuni esperimenti e nuove produzioni. Non dimentichiamoci nemmeno che sul telecomando non ci sono solo le 7 reti generaliste ma anche decine di reti tematiche che proprio in questa stagione affilano le armi e – con le sorelle maggiori in vacanza – provano a farsi conoscere al pubblico con prodotti originali.

Intanto la stampa, quando si occupa di televisione, appare come bipolare, divisa tra discussioni di retroguardia e scenari futuribili e forse irreali. Si parla in questi giorni di riforma della Rai e delle prossime nomine; si parla di eventuali rischi di controllo della Rai da parte del governo. Discussione stantia e che puzza di naftalina; un dibattito che a cadenza regolare si ripete da anni! E in pochi sollevano la vera questione, quella che davvero sarebbe necessaria: la privatizzazione (ci accontenteremmo anche se fosse solo “parziale”) della tv di stato… Intanto in Inghilterra, quando il premier Cameron paventa tagli drastici per la Bbc, ecco che arrivano 29 star che si oppongono! Chissà cosa ne pensano i sudditi di Sua Maestà, vessati da un canone anche più oneroso del nostro.

Se da una parte i grandi giornaloni si appigliano a discussioni vecchie quanto la nostra repubblica e buone solo per gli equilibri del potere, dall’altra parte sembrano avere un orgasmo ogni volta che scrivono la parola Netflix… Netflix è la piattaforma di  video on demand che propone, dietro al pagamento di un abbonamento di circa 10 euro al mese, una vasta library di film e serie tv. I giornaloni dicono che sarà una rivoluzione che rischia di svuotare il bacino di pubblico della televisione così come la conosciamo. Convinti loro… Spesso sembra che molti addetti ai lavori parlino dei loro desideri inconfessati più che di reali scenari futuri. Sono sempre pronti a supportare nuovi player che puntino a scardinare la “vecchia” tv. Forse, ai loro occhi o nel loro inconscio, la tv commerciale è responsabile del calo degli investimenti pubblicitari sulla stampa, avvenuto negli ultimi tre decenni.

L’arrivo di Netflix in Italia ad ottobre sarà sicuramente un “evento” nel nostro panorama televisivo, ma da qui a definirla una rivoluzione ci andremmo più cauti. Intanto i 10 euro al mese che possono sembrare pochi, non lo sono più se aggiunti alle altre voci di spesa mensile delle famiglie di un paese in crisi. E poi c’è il grosso ostacolo della mancanza di banda larga… Le nostre linee saranno in grado di sostenere al meglio il poderoso streaming di Netflix? E siamo davvero convinti che la serialità americana, per quanto ottima, sia un prodotto così amato dal grande pubblico del Belpaese? A noi pare piuttosto una passione di nicchia.

Intanto arrivano i dati sui video delle televisione visti sul web. Mediaset arriva a 4,7 mln di video visti al giorno, mentre la Rai si ferma a mezzo milione.

Solo in autunno capiremo quante chiacchiere sono state sprecate in estate…

NEWS

email: info@tuttotv.info

SOCIAL

TuttoTv.info Canale 5 Fanpage Una Vita Bitter Sweet

BLOG SEGNALATO DA:

Categorie

ARCHIVIO

luglio: 2015
L M M G V S D
« giu   ago »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Favicon Plugin made by Cheap Web Hosting