TuttoTv.info | tutte le info sulla tv

Gruppi cattolici e gruppi atei che vogliono chiudere programmi tv

In questi giorni un’associazione di spettatori cattolici e un’associazione laicista di atei sono accomunate da una battaglia: chiudere dei programmi tv… 


Le trasmissioni in questione sono diverse e i motivi opposti. Entrambe le associazioni non osano parlare di censura anche se in sostanza chiedono la sospensione o la chiusura di due programmi.

Nel dettaglio, l’Aiart, associazione di telespettatori cattolici chiede a La7 di sospendere Recital di Corrado Guzzanti, “colpevole” – a loro dire – di non rispettare il sentimento religioso col suo personaggio Padre Pizarro. Sostiene Luca Borgomeo, presidente dell’associazione di telespettatori cattolici Aiart:

Siamo stati sollecitati da telefonate e mail per il Recital ‘di e con Guzzanti’ andato in onda ieri sera su La7 in prima serata. Il programma è offensivo dei sentimenti religiosi dei cattolici e, più in generale, di quanti liberamente professano una confessione religiosa. Guzzanti, credendo di fare satira, appare vestito da Cardinale, e irride alla Trinità, alla Madonna di Lourdes, al Vangelo, alla Chiesa, al Pontefice e con battutacce da caserma ‘liquida’ le posizioni della Chiesa sulla bioetica. Abbiamo dato mandato al nostro legale avvocato Caltagirone di presentare denuncia alla Procura della Repubblica di Roma. Per un’ora vomita falsità e dileggio alla Chiesa, offendendo il sentimento religioso dei telespettatori. L’Aiart chiederà al Consiglio Nazionale Utenti, nella prossima assemblea plenaria, di presentare un esposto all’Agcom perché accerti violazioni e sanzioni questo programma, che non ha niente a che vedere con la satira e con lo spettacolo. A La7 l’Aiart chiede di sospendere il programma che, pensiamo, discrediti la stessa emittente che, con i suoi programmi, tanta credibilità ha acquisito tra i telespettatori.


Per un’associazione cattolica che si scandalizza per Guzzanti ce n’è anche una laicista che se la prende con Voyager di Rai 2. La Uaar, Unione degli atei e degli agnostici razionalisti, associazione che pare fare del laicismo la sua bandiera, chiede alla Rai la chiusura di Voyager, colpevole di essere una trasmissione pseudoscientifica e contraria allo spirito del servizio pubblico. Scrive la Uaar in una sua petizione:

Sono ormai dieci anni che Rai2 trasmette Voyager. La trasmissione non ha pressoché nulla di scientifico, e dedica anzi una premurosa attenzione a pseudoscienze e presunti misteri. Un esempio per tutti: ha promosso e cavalcato con passione la bufala “maya”. Nel corso del tempo, nonostante le numerose critiche ricevute, i costi ragguardevoli e gli ascolti inferiori alla media della rete, la trasmissione ha continuato e continua ad andare in onda. Si è anzi allargata con pubblicazioni editoriali e spin-off, e alquanto incredibilmente ha persino ricevuto il Patrocinio del Ministero dei beni culturali. Riteniamo che il programma in questione violi il Contratto di servizio Rai, che impone di assicurare “qualità dell’informazione” e promozione della cultura. Voyager si contraddistingue invece per un’informazione sensazionalista e per confondere, piuttosto che chiarire, le idee al telespettatore, non fornendogli ragguagli accurati e affidabili. La Rai ha un robusto passato di servizio pubblico efficace, e grazie ai meriti acquisiti negli anni ‘60 e ‘70 gode ancora oggi di un’aura di credibilità e “verità” che, nel caso di trasmissioni come questa, rischia di provocare seri danni, anche se ovviamente non quantificabili. Per questi motivi chiediamo che la Rai interrompa immediatamente la trasmissione Voyager, sostituendola con un programma di autentica divulgazione scientifica.

In questo blog si crede nel “libero mercato” televisivo. Non si auspicano censure o chiusure, giudice supremo e democratico, secondo noi, è il pubblico che decide liberamente cosa guardare grazie a quel grande strumento democratico che è il telecomando. Le uniche trasmissioni che si devono chiudere sono quelle con ascolti microscopici! A tutti i fanatici, cattolici o atei, consigliamo di rilassarsi e accettare i responsi del pubblico a casa che ha mostrato di gradire entrambe le trasmissioni. Cercate pure di fare proseliti per le vostre cause ma non cercate di spegnere l’intrattenimento che ad altri piace.

Rispondi

NEWS

email: info@tuttotv.info

SOCIAL

TuttoTv.info Canale 5 Fanpage Una Vita Bitter Sweet

BLOG SEGNALATO DA:

Categorie

ARCHIVIO

gennaio: 2013
L M M G V S D
« dic   feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Favicon Plugin made by Cheap Web Hosting