TuttoTv.info | tutte le info sulla tv

Il Senso della Vita: a Canale 5 sono soddisfatti degli ascolti bassi. Ma il programma è debole

Come era ampiamente previsto, la battaglia degli ascolti di ieri sera è stata ampiamente vinta dalla partenza della settima serie di Un Medico in Famiglia
Paolo Bonolis, con l’esordio in prime time de Il Senso della Vita, si è fermato a 3,7 milioni di spettatori con uno share del 16,56%  sul totale del pubblico e di due punti superiore se ci concentriamo sul pubblico attivo (15-64 anni).

L’esperimento era difficile e rischioso. La concorrenza era forte e il programma non è il classico prodotto da prima serata. E gli ascolti hanno confermato le attese. Il risultato è basso, inutile nascondersi dietro un dito. La situazione appare anche più preoccupante se pensiamo che ieri sera non c’era la concorrenza delle partite di serie A che torneranno puntuali la settimana prossima.

A Canale 5, però, si dicono soddisfatti del risultato. Massimo Donelli, direttore di rete, ha dichiarato:

Missione compiuta. Lo sbarco in prima serata de “Il senso della vita” ha fatto registrare un risultato che va al di là delle nostre aspettative e che premia non solo la qualità editoriale del programma, ma anche il gusto per la sfida di Paolo Bonolis. Ci vuole coraggio a proporre in prime time, soprattutto la domenica sera dove ci sono abitudini d’ascolto consolidate da decenni, una trasmissione che si interroga sull’esistenza in modo curioso e innovativo. Eppure “Il Senso della vita” ha centrato l’obiettivo al primo colpo, garantendo il raggiungimento di quel target commerciale su cui sono fondati gli obiettivi della rete. Una volta di più, infatti, i telespettatori hanno confermato affetto e stima per Paolo Bonolis apprezzando il valore di un programma che in prima serata rappresenta una proposta assolutamente unica nel panorama televisivo italiano.

Vedremo come andrà nelle prossime settimane ma un giudizio possiamo darlo fin da subito. Il format della trasmissione è proprio quello di quando andava in onda in seconda serata, niente è stato cambiato per il prime time. Il programma risulta piuttosto lento e noioso e la pretesa di diventare uno “show filosofico” si scontra con la triste realtà di un programma infarcito di luoghi comuni e banalità da quattro soldi. Le interviste ai personaggi (De Sica e Ligabue) sembrano montate solo al fine di promozionare i lavori degli ospiti, le classifiche, da sempre brillante cifra stilistica del programma, sono parse forzate e poco ironiche. Lo sdegno qualunquistico per gli stipendi dei parlamentari è cosa trita e ritrita. Insomma ci aspettavamo di più da Bonolis che tanto ha spinto per avere il posto al sole della prima serata con la sua creatura più amata.

Il programma pare prendersi un po’ troppo sul serio e manca di quell’ironia che il pubblico si aspetta da Paolo Bonolis che comunque ha dichiarato che il risultato è stato “oltre le più rosee aspettative”. Contento lui….

Rispondi

NEWS

email: info@tuttotv.info

FACEBOOK & TWITTER

BLOG SEGNALATO DA:

Categorie

ARCHIVIO

marzo: 2011
L M M G V S D
« feb   apr »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Favicon Plugin made by Cheap Web Hosting