TuttoTv.info | tutte le info sulla tv

Ragion di Stato, 12 e 13 gennaio su Rai1, anticipazioni e trama

ragion-di-stato_rai1

Ragion di Stato. Un racconto incalzante e contemporaneo per una spy story ambientata tra Italia, Libano e Afghanistan. I Servizi segreti italiani trattano per una tregua che costerà ad uno degli uomini in divisa la cattura in un’imboscata. Mediazioni e piani elaborati per la sua liberazione anche a costo di dover scendere a scomodi compromessi, in nome della “Ragion di Stato”. Un film in due parti per la regia di Marco Pontecorvo, in onda lunedì 12 e martedì 13 gennaio 2015, in prima serata su Rai1

In Afghanistan la guerra non si ferma, i talebani organizzano continui attentati. Il Colonnello dei Servizi Segreti Italiani Fontana e il Capitano Rosso trattano una tregua con i capi tribù, ma in una imboscata Fontana viene catturato. Per liberarlo dovranno affidarsi alla mediazione di un “signore della guerra” libanese, Rashid, uomo potente e pericoloso. Rosso dovrà occuparsi della protezione di Rania, la moglie di Rashid, e di sua figlia. Inaspettatamente, tra Rosso e la donna nasce un sentimento profondo. Una spy story tra l’Italia, Libano e Afghanistan, tra colpi di scena, compromessi, tradimenti e “ragioni di Stato”.

Una coproduzione Rai Fiction e Cattleya, per la regia di Marco Pontecorvo, in onda lunedì 12 e martedì 13 gennaio, in prima serata su Rai1. Una storia di fantasia, scritta da Andrea Purgatori e Laura Ippoliti, ed ambientata circa 5 anni fa, al culmine della presenza del contingente italiano in Afganistan, nell’ambito dell’operazione militare a guida Nato, autorizzata dalle Nazioni Unite. Con Luca Argentero (Capitano Rosso), Saadet Aksoy (Rania), Anna Foglietta (Stella), Giorgio Colangeli (Massa), Olivier Loustau (Rashid), Ninni Bruschetta (Ranieri) e con la partecipazione di Camilla Filippi, Roberto Citran, Vincent Riotta e Andrea Tidona.

Anticipazioni e trama della prima puntata, lunedì 12 gennaio 2015

In Afghanistan la guerra non si ferma, i talebani organizzano continui attentati. Il colonnello dei Servizi Segreti Italiani Fontana e il capitano Rosso trattano una tregua con i capi tribù, ma in una imboscata Fontana viene catturato. Rientrato in Italia, Rosso è convocato da Massa, il capo dei Servizi. Insieme al vice Ranieri e all’analista Stella, elaborano un piano per liberare Fontana: sfrutteranno la mediazione di un ‘signore della guerra’ libanese, Rashid, uomo potente e pericoloso. Massa, però, ordina a Rosso di rimanere in Italia: dovrà occuparsi della protezione di Rania, la moglie di Rashid, che è in arrivo a Roma per far curare la figlia malata. Le cure della bambina sono, infatti, il “prezzo” pagato per la mediazione di Rashid. Rania è una donna sensibile e infelice, sposata ad un uomo che la considera solo un bell’oggetto di sua proprietà. Inaspettatamente, tra Rosso e la donna nasce un sentimento profondo che spinge il giovane agente ad aiutarla a fuggire in Svizzera. La fuga però viene sventata e la donna riconsegnata al marito. Rosso è inviato in Afghanistan per partecipare alla liberazione di Fontana, ma nel momento cruciale dello scambio prigionieri, un elicottero americano bombarda il luogo. Rosso e Fontana rimangono sotto le macerie.

Anticipazioni e trama della seconda puntata, martedì 13 gennaio 2015

Fallito il tentativo di liberazione di Fontana i due agenti italiani sono dichiarati ufficialmente morti. Massa capisce che l’intervento americano non può essere causale e che, dunque, all’interno del suo team c’è una talpa. Si tratta in realtà di Ranieri, il suo vice, che trama alle sue spalle assieme a Bundy, capostazione della CIA in Italia, entrambi in una cordata oltranzista, se non deviata, dei servizi di intelligence. Rosso, però, è tutt’altro che morto e Massa, l’unico a saperlo, gli propone un patto: lavorerà sotto copertura, all’insaputa del Servizio e soprattutto di Ranieri. In cambio avrà la possibilità di entrare in contatto e di salvare Rania. Contemporaneamente, Massa costringe la donna a spiare il marito Rashid, sospettato di stare organizzando un attentato con armi chimiche. Rashid scopre che sua moglie passa informazioni ai servizi italiani e, anziché eliminarla, decide di darle falsi indizi per depistare gli Italiani. L’uomo ha però sottovalutato non solo l’intelligenza di sua moglie, ma anche le capacità eccezionali di Rosso e i contatti di Massa con la parte “sana” della CIA. L’esplosivo necessario all’attentato progettato da Rashid viene intercettato ed eliminato. La giustizia sembra aver vinto e Rosso e Rania possono finalmente vivere il loro amore. Ma, forse, sarà necessario accettare scomodi compromessi. Perché in certe situazioni e in certi contesti, la “Ragion di Stato” deve prevalere.

Nessun commento ancora

Rispondi

NEWS

email: info@tuttotv.info

SOCIAL

TuttoTv.info Canale 5 Fanpage Una Vita Bitter Sweet

BLOG SEGNALATO DA:

Categorie

ARCHIVIO

gennaio: 2015
L M M G V S D
« dic   feb »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Favicon Plugin made by Cheap Web Hosting